ARCHIVIO BLOG
ARCHIVIO BLOG
ARCHIVIO BLOG
17Maggio 2024

Cedolare secca: per la Cassazione si applica anche quando il conduttore è un’impresa

Autore: |17 Maggio 2024|Categorie: Fisco e tasse, NOTIZIE, Sentenze giuridiche|Tag: , , , , , |0 Commenti

La disciplina della cedolare secca è stata introdotta nell’ordinamento giuridico dall’art. 3 del Decreto Legislativo 23/2011 “Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale”. A decorrere dal 7 aprile 2011, data di entrata in vigore del Decreto, il canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione, può essere assoggettato, in base alla decisione del locatore, ad un’imposta, operata nella forma della cedolare secca, sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro […]

13Gennaio 2024

Plusvalenza in caso di cessione di immobili oggetto di Superbonus 110%

Autore: |13 Gennaio 2024|Categorie: Edilizia e urbanistica, Fisco e tasse, Mercato immobiliare, NOTIZIE, Ristrutturazione|Tag: , , , , |0 Commenti

La plusvalenza immobiliare si arricchisce di una nuova fattispecie che va ad aggiungersi ai “redditi diversi” ai fini IRPEF, secondo quanto previsto dalla Legge 213/2023 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2024 e bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026” (c.d. Legge di Bilancio 2024) che, all’art. 1, comma 64, apporta delle modifiche all’art. 67, comma 1, del Decreto Presidente della Repubblica 917/1986 “Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi” (c.d. TUIR), inserendo la nuova lettera b bis).

La nuova norma stabilisce che a decorrere dal 1° gennaio 2024 […]

4Gennaio 2024

Locazioni brevi: cedolare secca con nuova aliquota al 26%

Autore: |4 Gennaio 2024|Categorie: Fisco e tasse, Mediazione immobiliare, Mercato immobiliare, NOTIZIE|Tag: , , , |0 Commenti

In caso di contratti di locazione breve di immobili ad uso abitativo, stipulati da persone fisiche, per i quali si applica il regime di tassazione alternativo mediante imposta sostitutiva nella forma della cedolare secca, a partire dalla seconda unità immobiliare l’aliquota sale dal 21 al 26%, secondo quanto previsto dalla Legge 213/2023 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2024 e bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026” (c.d. Legge di Bilancio 2024) che, all’art. 1, comma 63, apporta delle modifiche all’art. 4 del Decreto Legge 50/2017 “Disposizioni urgenti in […]

9Marzo 2023

Sospensione dei termini per le agevolazioni prima casa fino al 30/10/2023

Autore: |9 Marzo 2023|Categorie: Fisco e tasse, Leggi e norme, Mercato immobiliare, NOTIZIE|Tag: , , , , |0 Commenti

Viene prorogata dal 1° aprile 2022 al 30 ottobre 2023 la sospensione dei termini per l’applicazione dell’imposta di registro ridotta in caso di acquisto della prima casa e per la fruizione del credito d’imposta per il riacquisto della prima casa, secondo quanto previsto dall’art. 3, comma 10 quinquies, del Decreto Legge 198/2022 “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi” (c.d. Decreto Milleproroghe), convertito, con modificazioni, dalla Legge 14/2023.

La norma ha effetto retroattivo e, di conseguenza, i suddetti termini, (anche a seguito di precedenti proroghe), devono ritenersi sospesi senza interruzione a […]

11Gennaio 2023

Agevolazioni per l’acquisto prima casa dei giovani under 36 per il 2023

Autore: |11 Gennaio 2023|Categorie: Fisco e tasse, Leggi e norme, Mercato immobiliare, NOTIZIE|Tag: , , , , |0 Commenti

Vengono prorogate fino al 31 dicembre 2023 le agevolazioni per l’acquisto prima casa dei giovani under 36, (anche conosciuto come “bonus prima casa under 36”), secondo quanto previsto dalla Legge 197/2022 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025” (c.d. Legge di Bilancio 2023) che, all’art. 1, comma 74, apporta delle modifiche all’art. 64 del Decreto Legge 73/2021 “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali” (c.d. Decreto Sostegni Bis), convertito, […]

4Gennaio 2023

Detrazione IVA per l’acquisto di immobili residenziali in classe A e B per il 2023

Autore: |4 Gennaio 2023|Categorie: Fisco e tasse, Leggi e norme, Mercato immobiliare, NOTIZIE|Tag: , , , , |0 Commenti

A partire dal 1° gennaio 2023, la Legge 197/2022 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025” (c.d. Legge di Bilancio 2023), all’art. 1, comma 76, prevede la possibilità di detrarre dall’IRPEF, fino alla concorrenza del suo ammontare, il 50% dell’IVA sul corrispettivo per l’acquisto di immobili residenziali in classe energetica A o B, ai sensi della normativa vigente, effettuato entro il 31 dicembre 2023.

Affinché si possa usufruire di tale agevolazione il cedente deve essere l’impresa che ha costruito l’immobile, oppure un […]

17Ottobre 2022

IMU: ripristinata la doppia esenzione per i coniugi con residenze differenti

Autore: |17 Ottobre 2022|Categorie: Fisco e tasse, NOTIZIE, Sentenze giuridiche|Tag: , , , |0 Commenti

Tutto è iniziato con l’Ordinanza del 22 novembre 2021 della Commissione Tributaria Provinciale (CTP) di Napoli che ha sollevato questioni di legittimità costituzionale dell’art. 13, comma 2, quinto periodo, del Decreto Legge 201/2011 “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, convertito, con modificazioni, nella Legge 214/2011, come modificato dall’art. 1, comma 707, lettera b), della Legge 147/2013 (c.d. Legge di Stabilità 2014), nella parte in cui non prevede l’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) per l’abitazione adibita a dimora principale del nucleo familiare, nel caso in […]

26Agosto 2022

Estensione del termine fisso per la registrazione degli atti

Autore: |26 Agosto 2022|Categorie: Fisco e tasse, Leggi e norme, NOTIZIE|Tag: , , , , |0 Commenti

A decorrere dal 22 giugno 2022 il termine fisso per la registrazione degli atti privati non autenticati è stato allungato da 20 a 30 giorni, secondo quanto previsto dall’art. 14 del Decreto Legge 73/2022 “Misure urgenti in materia di semplificazioni fiscali e di rilascio del nulla osta al lavoro, Tesoreria dello Stato e ulteriori disposizioni finanziarie e sociali” (c.d. Decreto Semplificazioni), convertito, con modificazioni, dalla Legge 122/2022. Il medesimo termine di 30 giorni si applica anche per la denuncia di eventi successivi alla registrazione come, ad esempio, la proroga del […]

Torna in cima